Paesaggi dinamici d'Annunzio e i Giardini di Pan

D’Annunzio e i Giardini di Pan, promosso da EN SPACE network, dalla Fondazione Il Vittoriale degli Italiani e per la prima volta dall’Associazione GardaMusei, dal titolo ‘Paesaggi Dinamici’, mette in risalto la componente del Panismo nella poetica di d’Annunzio, che invita l’uomo a immergersi nella Natura e riprende il tema del Paesaggio-Natura in un'ottica totalmente nuova.

La Natura diventa ’paesaggio’ mediato da una delle grandi passioni del Vate: la meccanica e la tecnologia. Sono i motori, infatti, l'aereo e l'automobile (per lui sempre al femminile), protagonisti di una parte consistente della sua poetica ad affascinarlo e a dare un inaspettato dinamismo alla natura, facendola diventare - perché vista dal cruscotto, finestrino, motoscafo -, veloce, dinamica e ’moderna’.

Una riflessione tra natura, mito e velocità che si traduce nell’opera inedita site-specific vittori_ALE di Mario Botta, nella performance creativa di Dario Ballantini su un’architettura del Parco e, ancora, nella mostra al Museo d’Annunzio Segreto che presenta 11 oggetti selezionati dalle stanze della Prioria collegati al tema dei ‘Paesaggi Dinamici’, intitolata proprio Natura, Mito, Velocità.

Post a comment

Sito realizzato da Nida’s grazie a un accordo di sponsorizzazione